ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE - TEBAIDE D'ITALIA LA TERRA DEI TALENTI

VIA GORIZIA N.99 MASSAFRA (TA) - 74016

C.F.  90238190731 - IBAN : IT 35 x 01030 78951 000001711282

L'Associazione

L’Associazione musicale di Promozione Sociale “Tebaide d’Italia – La Terra dei Talenti”, nasce nel 2015 con lo scopo di divulgare la cultura musicale e ampliarne la conoscenza. L’Associazione è la conseguenza naturale di un percorso musicale e culturale iniziato nel luglio 2013 col nome di Orchestra Terra di Puglia, promotori di questa iniziativa sono Cosimo Maraglino e Raffaella Balestra che fin dall’inizio credettero nelle potenzialità di questa realtà locale. I due assieme ad Elisabetta Balestra sono fondatori dell’Associazione, un’ istituzione che vuole promuovere corsi strumentali e vocali, stage ed ogni altra iniziativa atta a diffondere la competenza e la pratica musicale.

Attraverso l’ organizzazione di manifestazioni musicali, culturali, e concerti l’associazione si prefigge l’ obiettivo di diffondere l’amore per la musica e per il territorio valorizzandolo dal lato artistico in modo da costituire un valido centro culturale.

L’Associazione attualmente vanta un Orchestra sinfonica e un coro polifonico diretta dal giovane Direttore orchestrale Cosimo Maraglino, virtuoso del flauto di soli 21 anni che vanta numerose collaborazioni e un curriculum di 250 produzioni circa. L’Orchestra, grazie alla sua proverbiale maestria ha partecipato e vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali tra cui il Concorso Nazionale “Symbola” e il concorso internazionale “Crisalide – Città di Valentino”.

In circa 3 anni di attività l’Orchestra ha collaborato con importanti nomi del mondo della musica e della cultura, ha avuto l’onore di eseguire la colonna sonora del film “Metti una sera a cena” composta dal Maestro Ennio Morricone davanti all’ attore protagonista del film Nino Capolicchio ad Oria (Br), ha accompagnato il famosissimo regista, attore e cantante Graziano Galatone in un omaggio al mito Lucio Dalla, portando in alto il nome della “Tebaide d’Italia”.